fbpx

Per molte e molti di noi continua il tempo dello smart working, lavoro da casa.

Dalla mia esperienza professionale ho imparato che spesso il periodo trascorso in casa è molto rischioso per “il mangiare in eccesso”, infatti, con la dispensa ed il frigorifero sempre a portata di mano la tentazione è dietro l’angolo…. Immaginiamoci poi in un periodo particolare di stress come questo.

La tentazione di aprire il frigo può prenderci nelle pause di lavoro e consolarci con uno snack dolce alla ricerca di gratificazione. Questa volta cerchiamo di trasformare il rischio in un occasione modificando le nostre abitudini, vi vado ad illustrare alcune ricette poco caloriche ma gratificanti, provate da me personalmente!
TIRAMISU’ ALTERNATIVO: 100 g yogurt bianco,30 g frutti di bosco, 2-3 biscotti secchi e se gradite alcune scaglie di cioccolato fondente. Lo yogurt è un ottimo probiotico, aiuta a mantenere in equilibrio il nostro microbiota intestinale e quindi aiutare le nostre difese immunitarie. Il cioccolato è poi ricco di triptofano, un precursore della serotonina, che ha un ruolo positivo sul tono dell’umore. I frutti di bosco sono ricchi di Vitamina C, anch’essa importante per sostenerci contro le infezioni.

TARTUFINI CIOCCO-COCCO: 200 g di datteri, 100 g di mandorle bianche, 50 g di cioccolato extrafondente di ottima qualità e 50 g di cocco in scaglie + qualche cucchiaiata per decorare. Per la preparazione: denocciolate i datteri, tagliateli grossolanamente e metteteli in un mixer da azionare a scatti per qualche secondo. A parte tritate le mandorle e grattugiate il cioccolato. Riunite i tre ingredienti in una ciotola, aggiungete il cocco e lavorate l’impasto con le mano fino a renderlo omogeneo e granuloso. Se volete, aggiungete anche gli aromi. Procedete ora alla formazione dei bon-bon, aiutandovi con le mani leggermente bagnate per evitare che il composto si appiccichi. Fate rotolare ogni pallina nel cocco grattugiato e disponetele poi su un vassoio. Conservate in frigo e lasciate a temperatura ambiente una mezz’oretta prima di gustarli
Questo dolcetti sono molto sfiziosi e, l’associazione di questi componenti ci aiuterà a mantenere stabile la glicemia, prolungando il senso di sazietà, insieme al…buon umore, naturalmente senza esagerare!

Mangiare senza ingrassare ai tempi del Coronavirus

Un rischio di questo periodo in cui siamo tutti fermi è quello di ingrassare. In effetti, dando una scorsa ai social network pare che molti stiano sfogano l’ansia e la preoccupazione sfornando manicaretti saporiti come se fosse tutti i giorni domenica.

Guardiamo il lato positivo: lavorando da casa tutti abbiamo guadagnato almeno il tempo degli spostamenti da casa a ufficio. Questo significa che abbiamo la possibilità di cucinare più cose con le nostre mani anziché dover ricorrere sempre ai prodotti industriali

Ecco allora alcuni piccoli consigli per controllare le tentazioni di mangiare in eccesso…

Mangiamo cibi colorati che aiuteranno a mantenere il nostro buon umore e ci sazieranno senza ricorrere a cibi ipercalorici:

Innanzitutto cerchiamo di avere una buona scorta di cibi vegetali ricchi di vitamina C: arance, kiwi, frutti di bosco, insalate di rucola, broccoli, cavoli, broccoletti, preferibilmente cotti al vapore (tecnica che preserva fino al 90% della Vitamina C).
Abbiniamoli a frutta secca come mandorle, pistacchi e noci del Brasile ricchi di selenio, un minerale importante che ricuce lo stress ossidativo.
INSALATA DI MARTA: con frutti di bosco misti, carciofi pompelmo e arance, mele verdi, kiwi e finocchi oppure gli asparagi, quando saranno di stagione.


Chi è la Dott.ssa Marta Romanelli?
Laureata in Scienze Biologiche nel 1991 presso l’Università degli Studi di Padova (110/110) e dal 1992 iscritta all’Ordine Nazionale dei Biologi ha lavorato per molti anni presso laboratori di ricerca sui marcatori tumorali e in laboratori di analisi chimiche. Nel 2001 ha conseguito la specializzazione in Scienza dell’Alimentazione (70/70) e da allora esercita l’attività di nutrizionista come libera professionista a Mestre, Quarto d’Altino e Jesolo, presso centri privati.
È inoltre membro della Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU).

Come biologa nutrizionista, si occupa dell’educazione alimentare di soggetti di ogni fascia d’età e per migliorare le condizioni di salute di chi è ammalato, in sovrappeso, degli sportivi e delle donne in gravidanza.

Per maggiori informazioni visita il sito romanellinutrizionista.it.


IN CUCINA CON GLI SPEZIALI

Amasya mutlu son Avcılar mutlu son Antakya mutlu son Akyazı mutlu son Altınordu mutlu son Avanos mutlu son