Circa 8 anni fa sono stata ad uno dei primi congressi nel quale venivano mostrati i risultati di uno studio che, effettuato sulla popolazione europea, valutava la concentrazione di vitamina D. Sapete noi italiani dove eravamo posizionati?
Come penultimi, dopo di noi la Romania!

Perché siamo risultati penultimi? Perché pensando di essere un paese del sud, quindi sole tutto l’anno e dieta mediterranea, frutta e verdura di stagione e via dicendo, pensavamo di non averne bisogno!

I paesi del nord hanno sempre fatto integrazione, integrano addirittura i cibi, e mangiano parecchio pesce che ne contiene.

Vi ricordate che le vostre nonne davano in inverno l’olio di fegato di merluzzo? La vitamina D è contenuta anche nei pesci grassi come salmoni e aringhe, uova, fegato, carni rosse e le verdure verdi. Ma l’alimentazione incide del 10%, rispetto al 90% di autoproduzione.
Capite bene che per quanto uno mangi gli alimenti giusti non ne assumerà mai a sufficienza.

In occasione del Congresso, fuori dalla sala, avevano posizionato del personale che effettuava uno screening per valutare la densità ossea. Lo stesso che effettuiamo noi in PARAFARMACIA!

Io personalmente pensavo di essere al top, relativamente ancora giovane, mestruata, avevo fatto un master in alimentazione ma…
…ERRORE!

Momenti svengo. Ero addirittura in osteopenia… in effetti non assumevo vitamina D, al sole mi esponevo solo con alta protezione visto il mio color camice e una pigrizia sportiva eccellente!

Conclusione, nel giro di 6 mesi, con vit d3, 40 minuti di camminata 3 volte a settimana, ed esposizione al sole per 30 minuti senza crema, in estate, sono tornata in verde!

Quindi, avete presente il mese di maggio che abbiamo avuto? Quante ore vi siete esposti?

Questo per dirvi che la vitamina D3 essendo per lo più prodotta dall’esposizione ai raggi solari al 90% e solo al 10% dall’alimentazione deve venire, soprattutto in inverno, INTEGRATA.
E D’ESTATE?
Vi dovete esporre al sole perché vi fa bene! Produce vitamina D3!

Sul sito della Fondazione Veronesi c’è scritto che 7 su 10 italiani sono sotto i livelli minimi di vitamina D3 con grave rischio di osteoporosi. Nelle persone di 4a età, ospedalizzate, siamo a 10 su 10!

QUINDI QUESTA ESTATE VI DOVETE ESPORRE AL SOLE! COME?

Abbiamo già spiegato i tempi di esposizione senza crema, ma poi fate attenzione alla crema che utilizzate! I filtri di ultima generazione sono tutti chimici perché questo permette una gradevolezza nella spalmeabilità e trasparenza. Ma la chimica non sempre fa bene!

Quindi ricordiamoci che un filtro solare dev’essere SANO per la nostra pelle ma anche per l’ambiente. I filtri chimici che abbiamo in Parafarmacia non penetrano nella pelle e non sono dannosi per l’ambiente! (Sono stati fatti appositi test sulle alghe mangiate dai coralli! E su nessuna bestiolina!)

RIASSUMIAMO:
ATTENZIONE bisogna esporsi al sole e ATTENZIONE bisogna mettersi la crema! UNA CREMA DI QUALITÀ!


Ricordiamo che presso la nostra parafarmacia si effettua lo screening per il benessere delle vostre ossa! Guarda quand’è il prossimo appuntamento:

Calendario Eventi
story saver for instagram