Spesso ritroviamo il Coenzima Q10 all’interno dei cosmetici, esso conferisce alle creme un luminoso colore giallo.

Ma a cosa serve il Coenzima Q10? Perché la sua integrazione è importante non solo attraverso un cosmetico ma anche come integratore?

Oggi analizziamo questo principio attivo sia come integratore sia come attivo dei cosmetici.

A vent’anni di età noi abbiamo il massimo della produzione endogena, ovvero la produzione fai da te, di questo coenzima, ma questa comincia a diminuire fino ai cinquant’anni, dove cala drasticamente.

Quando la produzione cala quale possiamo utilizzare?[button link=”#”] Meglio preferire quello vegetale, da fermentazione vegetale di mais, veicolato in olio, perché essendo una molecola lipofila il suo assorbimento e quindi la sua efficacia, sono sicuramente maggiori. Per questo motivo noi Speziali ce lo facciamo produrre dall’unica ditta che in Italia utilizza una tecnologia soft-gel vegetale, senza gelatina animale né bovina né da pesce, quindi green e sostenibile! Inoltre gli olii con cui viene veicolato sono da semi di canapa spremuti a freddo e di oliva, quindi ricchi di omega 3 e 6.

La maggior parte delle persone si ricordano di questo coenzima soprattutto per la sua azione antiossidante. Ma sono molte le sue indicazioni, vediamole insieme.

Per cosa si utilizza il Coenzima Q10?

  • IPERCOLESTEROLEMIE
    Come già visto nell’articolo sulle ipercolesterolemie esso va sempre abbinato alla somministrazione delle statine per evitare l’insorgere di dolori e crampi muscolari! Per lo stesso motivo lo si deve abbinare ai farmaci per la pressione betabloccanti e antidiabetici per via orale.
  • CEFALEE ED EMICRANIE CRONICHE
    Altro campo d’azione molto interessante sono le cefalee ed emicranie croniche; uno studio che ne ha validato l’uso in questo senso è stato fatto prendendo in analisi un numero alto di adolescenti che soffrivano di questa patologia e con un dosaggio di 100mg/die per 4 settimane di trattamento si ha avuto una sensibile riduzione della frequenza e della durata degli episodi di cefalea e emicranea.
  • ANTIOSSINDANTE
    Come antiossidante anche negli sportivi, ma in generale  soprattutto dopo i cinquant’anni, per la sua valenza antiaging, infatti migliora notevolmente anche l’aspetto esterno dei tessuti, la pelle appare molto più luminosa e tonica.

Possiamo quindi dire che un ciclo di coenzima Q10, al di là delle patologie che ne indicano l’utilizzo, può farci bene a tutti!

Devo dirvi che da quando lo assumo regolarmente a giorni alterni ho notato una maggiore luminosità anche della pelle!

Abbinato infatti alla crema della JP Rosselet, che come dice la nostra Dermo estetista Palma ha un texture ricca e che rende la pelle vellutata, porta a risultati sorprendenti con riduzione visibile della profondità delle rughe e ridona un colorito luminoso!

Quindi, integrazione e cosmetico che viaggiano nella stessa direzione portano un risultato maggiore e più duraturo!

Vi aspettiamo nella nostra Parafarmacia che combina le competenze di tutti i suoi componenti per un risultato unico!

Dott.ssa Franca Grossi – Farmacista Fitopreparatore, esperta in nutrizione.

RICHIEDI UNA

CONSULENZA GRATUITA

in sede oppure in videochiamata

RICHIEDI UNA

CONSULENZA GRATUITA

in sede oppure in videochiamata

RICHIEDI ORA